THE MAN WITH THE PINK FUR

VISTI DAL MIO DIVANO #40 - The Walking Dead 5x01 (A Diva has born)

image

-

Ci siamo, è tornato.

E con una settimana di ritardo, dopo tutte le scuse del caso e dopo aver chiesto venia al dio dei fandom, anche io mi sono messo in moto per ri-rendermi conto che The Walking Dead si riconferma… semplicemente: una bomba.

-

La quarta stagione, diciamo la verità, aveva deluso praticamente la quasi totalità dei fan (aggiungere quel “quasi" è puro buonismo?); dopo un inizio relativamente accattivante, anche se aggrappato alla story-line di una stagione ormai conclusa, aveva raggiunto il picco più alto di spettacolarità con la tragica fuori-uscita di quello che, ahimè, era anche il mio personaggio preferito, il povero Hershel senza più una gamba ma con tanto, tanto sale in zucca. La seconda metà della stagione, dal canto suo, si era al contrario trascinata moribonda verso un finale più che scontato, dopo averci fatto penare per una decina di episodi circa dietro alle vicende di personaggi che parevano ormai aver perso qualsiasi traccia di spessore narrativo e psicologico, e dietro al loro viaggio verso quello che palesemente non sarebbe stato un lieto fine. Era davvero necessaria metà stagione per dirci che Terminus si sarebbe rivelato l’ennesimo buco nell’acqua?

Non servono i posteri per concluderne l’ardua sentenza: NO.

-

Per fortuna, sebbene in questo primo episodio di questa prima quinta stagione (lol) molti di quei personaggi restino maschere nell’ombra buone solo a uccidere ambulanti con sassolini e schegge di legno (citazione quasi letterale dall’episodio, nda), la prospettiva che viene abbozzata in quarantatré minuti, pare permetterci di illuderci con grandi speranze. Specialmente grazie alla nuova eroina che ci viene regalata: una inedita, nuova, ma non inattesa bad-ass; Carol (m e r a v i g l i o s a Melissa McBride), che riprende il sale in zucca lasciatole in eredità probabilmente da Hershel e, senza farsi accecare dai sentimentalismi che bloccano il resto della crew (forse proprio per aver vissuto per un certo periodo fuori dalla crew?), si dimostra l’unica in grado di far fronte coraggiosamente e, ciò che manca a Rick, intelligentemente ad ogni situazione ostile.

-

image

-

D’altronde l’episodio dedicato nella stagione precedente a lei e Tyreese, secondo il mio intelligente e incontestabile punto di vista, era stato l’unico di quella piccola saga propriamente degno di essere seguito con attenzione; quello era l’approfondimento psicologico a cui la serie ci aveva abituati fin dal principio, la rappresentazione della guerra interiore a cui conduce questa situazione paradossale ma che in quattro anni è stata magistralmente ricondotta nei canoni di realtà più vicini e comprensibili non solo ad un pubblico di intenditori, ma allo spettatore comune.

Una via che sembrava perdersi per la stessa strada che conduceva a Terminus; ma come Terminus viene velocemente abbandonato in questo solo primo episodio, forse sempre grazie a quel famoso sale in zucca finalmente ritrovato anche dagli autori, allo stesso modo velocemente veniamo riposti sulla giusta carreggiata.

-

E proprio alla luce dell’episodio appena sfornato, direi che il numero record di 17,3 milioni di telespettatori nella sola Grande America è più, più che giustificato.

E con un tale sneek peak finale, rimane praticamente d’obbligo il proseguire con questa nuova e luminosa stagione.

-

Ah, e devo ammetterlo, mi è scesa una lacrima davanti ai melensi e diabetici ricongiungimenti finali. Specialmente al primo. Ah regà, son sempre cresciuto con Dawson’s Creek e Una Mamma Per Amica  oops,Gilmore Girls.

___________________________

Kinder Maxxi

— 1 giorno fa con 3 note

#the walking dead  #twd  #5x01  #amc  #carol peletier  #carol  #daryl dixon  #tyreese  #melissa mcbride  #norman reedus  #terminus  #rick grimes  #andrew lincoln  #visti dal mio divano 

One day, a talented lass or fellow, a special one with face of yellow, will make the Piece of Resistance found from it’s hiding refuge underground, and with a noble army at the helm, this Master Builder will thwart the Kragle and save the realm, and be the greatest, most interesting, most important person of all times. All this is true because it rhymes.

The Lego Movie

Photoset

(Fonte: whokilledcookie, via whokilledcookie)

— 2 giorni fa con 455 note

#the lego movie  #photoset  #cinema 

The Lego Movie

Animation set

(Fonte: celestialoutlaw)

— 2 giorni fa con 2544 note

#the lego movie  #lego  #gif  #cinema 
VISTI DAL MIO DIVANO #39 - THE LEGO MOVIE: « è meravigliosoooooooo »

image

E’ meravigliosooooooooooooo…

-

Seriamente, seriamente parlando, parlando seriamente; credo non mi capitasse ormai da anni di imbattermi in un simile capolavoro di ironia e fresca, pulita, divertente comicità, a metà fra l’infantile e la sottile satira più adatta ad un pubblico adulto.

Ammetto che sebbene il trailer, al momento della sua uscita, mi avesse esaltato come un bambino degli anni ‘90 davanti ad una micro-machine, quando il film uscì nelle sale mi tenni ben alla larga dall’andarlo a vedere. Avevo deciso di passarlo sottogamba; sarebbe probabilmente diventato uno di quei film dei quali si dice sempre: «Guarda, ce l’ho in programma da un sacco di tempo, prima o poi lo vedrò»; o peggio, uno di quei film che fingo egregiamente di aver già visto. Nel momento in cui lo affermi per la prima volta, ti ritrovi a scoprire immediatamente che quel film mai, mai, mai lo guarderai; non lo guarderai mai.

Ma per fortuna! la mia adorata madre, una sera, tornata a casa dopo un pomeriggio di shopping, sbattendomi un dvd sulla scrivania, interrompendo l’ossessivo-compulsivo recupero streaming di Revenge che da giorni mi coinvolgeva in un vortice dal quale cercavo disperatamente di uscire, mi disse queste dolci parole:

«Era in offerta all’IBS, lo voglio vedere»

e, in una deviata e molto delicata forma di terrorismo psicologico, fece in modo che io trovassi, di lì a breve, il tempo da dedicare a: The Lego Movie

Ebbene, io l’altra sera quel tempo l’ho trovato, e devo dirlo: mi maledico per non averlo ritagliato prima.

image

Porca boia, questo film è un:

C A P O L A V O R O.

C A P O L A V O R O.

M A S T E R P I E C E.

Non solo per una sceneggiatura al cospetto della quale ci si può solo inchinare; non solo per l’animazione che ha trasformato in credibile e, meglio ancora, in irresistibile un mondo interamente composto da mattoncini colorati; non solo per aver saputo giocare con la giusta sagacia sugli stereotipi più gettonati e sui limiti più intransigenti dei piccoli omini gialli.

Per tutti questi e per mille altri motivi, il Mastro-Costruttore che l’ha realizzato è un Mastro-Costruttore mica da ridere, signore e signori.

Tant’è che si vocifera una sua candidatura agli Oscar.

E si prepara un pacco-regalo di nuovi ed esilaranti film da dedicare a quella che si sta già trasformando in una vera e propria saga, alla stregua del bombardamento Marvel.

-

Oh regà, io non vedo l’ora.

___________________________

Kinder Maxxi

— 2 giorni fa con 1 nota

#the lego movie  #film  #cartoon  #lego  #phil lord  #chris miller  #chris pratt  #batman  #oscar  #tegan & sara  #everything is awsome  #movie  #recensione  #visti dal mio divano 
Lo sfortunato momento in cui mi sono accorto che la mia homepage è l’homepage di un fandom su American Horror Story Freak Show.

Non certo uno di quei momenti che ti cambiano la vita, eh.

-

Fin da piccolo ho sempre avuto seri problemi nella gestione dell’entusiasmo, e il mondo circostante non ha certo cercato di aiutarmi nell’offerta.

Le action figures di One Piece parlano chiaro.

Ma per fortuna, anche nella follia collezionista che deriva da queste ossessioni post-adolescenziali (ebbene sì, perché nella loro classificazione sono arrivato a definire, seppur in linee generali, gruppi distinti di fissazioni in base all’età che avevo e alla conseguente maturità che dimostravo nella loro stessa applicazione), riesco a trovare l’ordine necessario ad incastrare ogni tassello della mia altrimenti caotica e disordinata vita.

Quindi, per adesso, questa American Horror Story Freak Show - Homepage non mi disturba quanto avrei potuto invece temere.

-

Is there life on Mars?

___________________________

Kinder Maxxi

— 5 giorni fa

#american horror story  #ahs  #freak show  #freakshow  #homepage  #tumblr  #fandom  #ryan murphy  #one piece  #manga  #action figures  #collezionismo  #frammenti di me  #blogging  #pensando 

American Horror Story Freak Show

4x01 - Monsters Among Us

#wirsindallefreaks

(Fonte: horrorstorygifs)

— 5 giorni fa con 6172 note

#ahs  #american horror story  #freakshow  #freak show  #jimmy darling  #bette tattler  #dot tattler  #evan peters  #sarah paulson  #fx  #tv  #gif  #set